SAFETY EXPO 2017

Benessere nei luoghi di lavoro e testo unico amianto protagonisti al Safety Expo 2017

24/10/2017
Benessere nei luoghi di lavoro e la proposta di un "testo unico" in materia di amianto: due temi di grande interesse ed attualità, affrontati durante due incontri organizzati rispettivamente dall'Istituto Informa e dalla rivista Ambiente & Sicurezza sul Lavoro durante il Safety Expo di Bergamo

Benessere al lavoro tra scienza ed attualità, a cura dell'Istituto Informa

L'Organizzazione Mondiale della Sanità considera il luogo di lavoro come una delle priorità per la promozione della salute. Un luogo che influenza direttamente il benessere fisico, mentale, economico e sociale dei lavoratori e, a sua volta, la salute delle loro famiglie, della comunità e della società. Come possiamo promuovere il benessere personale nei luoghi di lavoro? Quanto sono importanti una buona salute, una buona qualità del sonno e una corretta alimentazione per il rendimento sul lavoro? Cosa ha proposto il legislatore per conciliare tempi di lavoro e di vita? Come impatta il benessere sulla sicurezza sul lavoro?
Di questo se ne è parlato durante il convegno "Benessere al lavoro tra scienza ed attualità" organizzato dall'Istituto Informa, il 21 settembre scorso, durante il Safety Expo. Sono intervenuti Marco Caglieris, Direttore e Responsabile Progetti Corporate del Centro di Medicina del Sonno Sonnomedica, Rossana Madaschi, Ec. Dietista e Docente di Scienza dell'Alimentazione, Maria Rosaria Spagnuolo, Responsabile Area di Salute e Sicurezza di Assolombarda e Francesco Tulli, Presidente di Humanities, psicologo del lavoro e dell’organizzazione.
Durante il convegno, coordinato da Silvia Vescuso dell'Istituto Informa, si è parlato della promozione del benessere personale attraverso le più recenti ricerche su sonno e alimentazione e si è visto, inoltre, come il legislatore, con la recente normativa su "Lavoro agile", ha sottolineato l'importanza del benessere nei luoghi di lavoro e di vita.

Amianto: obiettivo Testo Unico, a cura della rivista Ambietne & Sicurezza sul lavoro

Nel nostro ordinamento sono poco meno di 250 le leggi nazionali e circa 400 le leggi regionali che, in maniera più o meno diretta, disciplinano le attività di smaltimento, messa in sicurezza, rimozione e sostituzione dell’amianto.
Il legislatore, preso atto dell'esigenza di una chiara e definitiva disciplina settoriale ha da tempo avviato un progetto di riforma legislativa che dovrebbe culminare con l'approvazione di un "Testo Unico" in materia.
Di questo delicato argomento si è parlato lo scorso 21 settembre al Safety Expo, in occasione del Convegno “Amianto: obiettivo Testo Unico. Verso il riordino e il coordinamento della normativa di settore”.
La discussione, coordinata dall'Avv. Massimiliano Oggiano, ha visto alternarsi alla conduzione degli approfondimenti il Consigliere Bruno Giordano - Magistrato di Cassazione, Professore di Diritto della Sicurezza sul Lavoro presso l'Università di Milano, nonché consulente della Commissione d'Inchiesta sugli infortuni e sulle malattie professionali del Senato - che ha illustrato la ratio e le principali novità previste dal disegno di legge n. 2602 presentato in senato lo scorso 21 novembre e il Dott. Stefano Massera, Professionista di igiene e sicurezza sul lavoro, che ha affrontato gli aspetti più strettamente operativi: dal ruolo del Responsabile Rischio amianto, all’importanza dei censimenti, nonché alla presenza di laboratori accreditati allo svolgimento delle analisi dei materiali.

Gli atti dei Convegni saranno pubblicati sui prossimi numeri della rivista Ambiente & Sicurezza sul lavoro